La crescente disponibilità sul Web del patrimonio letterario renderà più agevole la ricerca umanistica, da una parte facilitando l’accesso alle fonti di informazione ed ai documenti, dall’altra fornendo una rappresentazione dei contenuti dei testi che ne consenta la condivisione e il riuso. Uno dei maggiori problemi da affrontare nella rappresentazione della conoscenza contenuta nei testi è la formalizzazione dei dati letterari. La maggiore difficoltà è catturare la ricchezza di significato delle parole in una forma stabilita, preservandone tuttavia le peculiarità. La formalizzazione di dati letterari basata sulle ontologie è in grado di migliorare l’accuratezza della ricerca letteraria. Dal presente studio emerge che una strategia efficace per rappresentare il contenuto di un testo è quella di definire i campi semantici delle parole e indicizzare i documenti, adottando una categorizzazione semantica, basata sulle definizioni fornite dalle ontologie linguistiche (schemi di rappresentazione della conoscenza). La capacità di evidenziare significati impliciti migliora il reperimento di documenti rilevanti, venendo incontro così alle necessità del ricercatore umanista. Inoltre, sviluppando un comune formalismo, l’uso di ontologie linguistiche (quali WordNet) permette agli esperti di condividere informazioni in un dominio, di fornire commenti critici ai testi e di interpretarli.

A hypothesis of formalization of literary data for text analysis: a case study on Karl Kraus’ writings

Alderuccio, Daniela
2003

Abstract

La crescente disponibilità sul Web del patrimonio letterario renderà più agevole la ricerca umanistica, da una parte facilitando l’accesso alle fonti di informazione ed ai documenti, dall’altra fornendo una rappresentazione dei contenuti dei testi che ne consenta la condivisione e il riuso. Uno dei maggiori problemi da affrontare nella rappresentazione della conoscenza contenuta nei testi è la formalizzazione dei dati letterari. La maggiore difficoltà è catturare la ricchezza di significato delle parole in una forma stabilita, preservandone tuttavia le peculiarità. La formalizzazione di dati letterari basata sulle ontologie è in grado di migliorare l’accuratezza della ricerca letteraria. Dal presente studio emerge che una strategia efficace per rappresentare il contenuto di un testo è quella di definire i campi semantici delle parole e indicizzare i documenti, adottando una categorizzazione semantica, basata sulle definizioni fornite dalle ontologie linguistiche (schemi di rappresentazione della conoscenza). La capacità di evidenziare significati impliciti migliora il reperimento di documenti rilevanti, venendo incontro così alle necessità del ricercatore umanista. Inoltre, sviluppando un comune formalismo, l’uso di ontologie linguistiche (quali WordNet) permette agli esperti di condividere informazioni in un dominio, di fornire commenti critici ai testi e di interpretarli.
Ontologies;Digital Humanities (e-Humanities);Human Language Technologies (Multilingual Text Mining);Digital Libraries;Multilingual Information Access;Cross Language Information Retrieval;Artificial Intelligence for Digital Heritage
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12079/4170
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact