This study is developed for the EcoDigit Project (Digital Ecosystem for the use and enhancement of Lazio’s cultural assets and activities), funded under the Technological District for Cultural Heritage and Activities of the Lazio Region as an evaluation of the modern database technologies for the middleware which design is under responsibility to ENEA. Evaluate a technology for data management needs to define a methodology bottom-up. First step is the definition, as detailed as possible, of the own specific necessities. Which kind of data we will have to manage, which use we’ll do with them are the starting points to find your bearing into the complex world of the databases and distributed systems. A topdown approach risks to carry to the most common error in technologic field, that is adapt a technology to our needs instead of searching for the most advisable to satisfy them. In this document are shown some essential elements with which proceeds with the evaluation, organizing a methodology based on a requirements analysis, a technologies analysis and at least an evaluation on their diffusion. The goal of the document is to give a reasoned review on the state of the art in the database topic.

Nel corso del Progetto EcoDigit (Ecosistema Digitale per la fruizione e la valorizzazione dei beni e delle attività culturali del Lazio), finanziato nell’ambito del Distretto Tecnologico per i Beni e le Attività Culturali della Regione Lazio, è stato svolto uno studio di valutazione delle moderne soluzioni di database per la componente middleware, cui ad ENEA spetta la progettazione. Valutare una tecnologia per la gestione di dati è un’operazione che richiede la definizione di una metodologia di impronta bottom- up. Primo passo è la definizione, il più possibile dettagliata, delle proprie specifiche esigenze. Che tipo di dati dovremo gestire, quale utilizzo ne dovremo fare, sono i punti di partenza per orientarsi nel complesso mondo dei database e dei sistemi distribuiti. Un approccio top-down difatti, rischia di portare all’errore più diffuso in ambito tecnologico, ovvero adattare una tecnologia alle proprie esigenze, invece di ricercare quella più indicata che le soddisfi. In questo documento vengono presentati alcuni elementi indispensabili con i quali poter procedere ad una valutazione, strutturando una metodologia basata sull’analisi dei requisiti, un’analisi delle tecnologie ed infine un’analisi della loro diffusione. L’obiettivo del documento è quello di offrire una panoramica ragionata sullo stato dell’arte in materia di database.

Survey delle moderne soluzioni per database

Iannone F.;Migliori S;Mongelli M.
2019

Abstract

Nel corso del Progetto EcoDigit (Ecosistema Digitale per la fruizione e la valorizzazione dei beni e delle attività culturali del Lazio), finanziato nell’ambito del Distretto Tecnologico per i Beni e le Attività Culturali della Regione Lazio, è stato svolto uno studio di valutazione delle moderne soluzioni di database per la componente middleware, cui ad ENEA spetta la progettazione. Valutare una tecnologia per la gestione di dati è un’operazione che richiede la definizione di una metodologia di impronta bottom- up. Primo passo è la definizione, il più possibile dettagliata, delle proprie specifiche esigenze. Che tipo di dati dovremo gestire, quale utilizzo ne dovremo fare, sono i punti di partenza per orientarsi nel complesso mondo dei database e dei sistemi distribuiti. Un approccio top-down difatti, rischia di portare all’errore più diffuso in ambito tecnologico, ovvero adattare una tecnologia alle proprie esigenze, invece di ricercare quella più indicata che le soddisfi. In questo documento vengono presentati alcuni elementi indispensabili con i quali poter procedere ad una valutazione, strutturando una metodologia basata sull’analisi dei requisiti, un’analisi delle tecnologie ed infine un’analisi della loro diffusione. L’obiettivo del documento è quello di offrire una panoramica ragionata sullo stato dell’arte in materia di database.
This study is developed for the EcoDigit Project (Digital Ecosystem for the use and enhancement of Lazio’s cultural assets and activities), funded under the Technological District for Cultural Heritage and Activities of the Lazio Region as an evaluation of the modern database technologies for the middleware which design is under responsibility to ENEA. Evaluate a technology for data management needs to define a methodology bottom-up. First step is the definition, as detailed as possible, of the own specific necessities. Which kind of data we will have to manage, which use we’ll do with them are the starting points to find your bearing into the complex world of the databases and distributed systems. A topdown approach risks to carry to the most common error in technologic field, that is adapt a technology to our needs instead of searching for the most advisable to satisfy them. In this document are shown some essential elements with which proceeds with the evaluation, organizing a methodology based on a requirements analysis, a technologies analysis and at least an evaluation on their diffusion. The goal of the document is to give a reasoned review on the state of the art in the database topic.
Database
SQL
Data science
Big data
Distributed systems
Technologies
Sistemi distribuiti
Tecnologie
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
RT-2019-13-ENEA.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 2.05 MB
Formato Adobe PDF
2.05 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12079/51416
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact