La natura si dispiega davanti ai nostri occhi come una rete di relazioni. Dalle interazioni fondamentali tra particelle elementari alle collisioni galattiche, dagli organismi viventi agli ecosistemi. La persona vive in relazione con gli altri elementi naturali, fisici, chimici e biologici. Alcuni sostengono che il rapporto persona-natura ha cessato di essere collaborativo ed è divenuto conflittuale: la persona usa scienza e tecnologia per trasformare la natura fino a esaurirne le risorse e a romperne gli equilibri. Questo fenomeno è stato chiamato “crisi ecologica” e pone con sempre maggiore urgenza la domanda: come rispettare la natura e, allo stesso tempo, valorizzare la creatività umana? Il convegno desidera avviare un dialogo aperto e transdisciplinare su questo problema.

Relazionalità naturale e coscienza ambientale. Castel Gandolfo (Rome) 4-6 April 2014

Fiorani, Luca
2014

Abstract

La natura si dispiega davanti ai nostri occhi come una rete di relazioni. Dalle interazioni fondamentali tra particelle elementari alle collisioni galattiche, dagli organismi viventi agli ecosistemi. La persona vive in relazione con gli altri elementi naturali, fisici, chimici e biologici. Alcuni sostengono che il rapporto persona-natura ha cessato di essere collaborativo ed è divenuto conflittuale: la persona usa scienza e tecnologia per trasformare la natura fino a esaurirne le risorse e a romperne gli equilibri. Questo fenomeno è stato chiamato “crisi ecologica” e pone con sempre maggiore urgenza la domanda: come rispettare la natura e, allo stesso tempo, valorizzare la creatività umana? Il convegno desidera avviare un dialogo aperto e transdisciplinare su questo problema.
978-88-8286-308-I
Crisi ecologica;Sostenibilità ambientale;Coscienza ambientale
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
V2014Proceedings-Castel-Gandolfo.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 9.63 MB
Formato Adobe PDF
9.63 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12079/5158
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact