Viene affrontato il problema dello smaltimento del calore dalla camera di contenimento di un target sottile per la produzione di fasci esotici da irraggiarsi nell'ambito dell'esperienza SPES. Le valutazioni effettuate mostrano come sia possibile refrigerare la camera per convezione naturale ed irraggiamento verso l'aria e le pareti del laboratorio. Questo non significa abbandonare l'ipotesi di una refrigerazione con acqua ma offre un grado di libertà in più al progetto. Il presente lavoro è stato svolto su commessa di INFN-LNL nell'ambito di una collaborazione tesa alla progettazione del target in oggetto.

Termica della camera del target lamellare per SPES

-
2006-10-24

Abstract

Viene affrontato il problema dello smaltimento del calore dalla camera di contenimento di un target sottile per la produzione di fasci esotici da irraggiarsi nell'ambito dell'esperienza SPES. Le valutazioni effettuate mostrano come sia possibile refrigerare la camera per convezione naturale ed irraggiamento verso l'aria e le pareti del laboratorio. Questo non significa abbandonare l'ipotesi di una refrigerazione con acqua ma offre un grado di libertà in più al progetto. Il presente lavoro è stato svolto su commessa di INFN-LNL nell'ambito di una collaborazione tesa alla progettazione del target in oggetto.
Rapporto tecnico;Reazioni nucleari;Trasmissione del calore
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12079/5248
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact