Obiettivo del presente lavoro è lo studio delle prestazioni ottenibili con tecniche non distruttive basate sull'impiego di un acceleratore lineare di elettroni per la determinazione, in contenitori di rifiuti radioattivi da 200 litri, della massa di fissile e del contenuto totale di attinidi. L'uso di un linac dotato di apposito target offre la possibilità di avere lasci neutronici e gamma di notevole intensità, richiesti per tecniche di interrogazione neutronica e gamma.

Progetto particolareggiato di un prototipo di sistema integrato di caratterizzazione radiologica non distruttiva: progetto ed ottimizzazione della cavità di rivelazione e del sistema di termalizzazione dei neutroni; progetto ed ottimizzazione dei targets per la produzione di radiazione X di bremsstrahlung per la produzione di neutroni di interrogazione

Luce, A.
2010-09-15

Abstract

Obiettivo del presente lavoro è lo studio delle prestazioni ottenibili con tecniche non distruttive basate sull'impiego di un acceleratore lineare di elettroni per la determinazione, in contenitori di rifiuti radioattivi da 200 litri, della massa di fissile e del contenuto totale di attinidi. L'uso di un linac dotato di apposito target offre la possibilità di avere lasci neutronici e gamma di notevole intensità, richiesti per tecniche di interrogazione neutronica e gamma.
Rapporto tecnico;Trattamento e stoccaggio dei rifiuti radioattivi
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
NNFISS-LP4-011_rev_0.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 889.32 kB
Formato Adobe PDF
889.32 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
RdS-2010-120 Frontespizio.pdf.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 65.23 kB
Formato Adobe PDF
65.23 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12079/5516
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact