The Diagnostics and Metrology Laboratory (FSN-TECFIS-DIM) of the Italian National Agency for New Technologies, Energy and Sustainable Economic Development (ENEA) applied for years laser photoacoustic spectroscopy (LPAS) to food safety (in-situ) and differential absorption lidar (DIAL) to explosive detection and environmental monitoring (stand-off). Taking into account the recent renewed interest in nuclear energy, from one hand, and the long-lasting public concern on nuclear safety and security, from the other one, a preliminary feasibility study on iodine detection by LPAS and DIAL has been carried out. Its results are promising for methyl iodide, a volatile form of radioiodine, and pave the way for the development of in-situ and stand-off laser sensors for nuclear security. The Laboratory for Methods and Techniques for Nuclear Security, Traceability and Monitoring (FSN-SICNUC-TNMT) applies gamma spectroscopy for monitoring mobile radionuclides in the environment and could use the LPAS and DIAL techniques to support the evaluation and the study of the concentration of relevant radionuclides for nuclear safety and security.

Il Laboratorio Diagnostiche e Metrologia (FSN-TECFIS-DIM) dell’Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile (ENEA) ha applicato da anni la spettroscopia laser fotoacustica (LPAS) alla sicurezza alimentare (in situ) e il lidar ad assorbimento differenziale (DIAL) alla rilevazione di esplosivi e al monitoraggio ambientale (a distanza). Tenendo conto del recente rinnovato interesse per l’energia nucleare, da un lato, e della perdurante preoccupazione dell’opinione pubblica sulla sicurezza e protezione nucleare, dall’altro, è stato condotto uno studio di fattibilità preliminare sulla rilevazione di iodio mediante LPAS e DIAL. I suoi risultati sono promettenti per lo ioduro di metile, una forma volatile di radioiodio, e aprono la strada allo sviluppo di sensori laser in situ e a distanza per la sicurezza nucleare. Il Laboratorio di Metodi e Tecniche per la Sicurezza Nucleare, il Monitoraggio e la Tracciabilità (FSN-SICNUC-TNMT) applica la spettroscopia gamma per il monitoraggio di radionuclidi mobili nell’ambiente e potrebbe utilizzare le tecniche LPAS e DIAL per supportare la valutazione e lo studio della concentrazione di radionuclidi rilevanti per la sicurezza e protezione nucleare

In-situ and stand-off detection of radionuclides by laser spectroscopy. A feasibility study

Fiorani, L.;De Dominicis, L.;
2022

Abstract

Il Laboratorio Diagnostiche e Metrologia (FSN-TECFIS-DIM) dell’Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile (ENEA) ha applicato da anni la spettroscopia laser fotoacustica (LPAS) alla sicurezza alimentare (in situ) e il lidar ad assorbimento differenziale (DIAL) alla rilevazione di esplosivi e al monitoraggio ambientale (a distanza). Tenendo conto del recente rinnovato interesse per l’energia nucleare, da un lato, e della perdurante preoccupazione dell’opinione pubblica sulla sicurezza e protezione nucleare, dall’altro, è stato condotto uno studio di fattibilità preliminare sulla rilevazione di iodio mediante LPAS e DIAL. I suoi risultati sono promettenti per lo ioduro di metile, una forma volatile di radioiodio, e aprono la strada allo sviluppo di sensori laser in situ e a distanza per la sicurezza nucleare. Il Laboratorio di Metodi e Tecniche per la Sicurezza Nucleare, il Monitoraggio e la Tracciabilità (FSN-SICNUC-TNMT) applica la spettroscopia gamma per il monitoraggio di radionuclidi mobili nell’ambiente e potrebbe utilizzare le tecniche LPAS e DIAL per supportare la valutazione e lo studio della concentrazione di radionuclidi rilevanti per la sicurezza e protezione nucleare
The Diagnostics and Metrology Laboratory (FSN-TECFIS-DIM) of the Italian National Agency for New Technologies, Energy and Sustainable Economic Development (ENEA) applied for years laser photoacoustic spectroscopy (LPAS) to food safety (in-situ) and differential absorption lidar (DIAL) to explosive detection and environmental monitoring (stand-off). Taking into account the recent renewed interest in nuclear energy, from one hand, and the long-lasting public concern on nuclear safety and security, from the other one, a preliminary feasibility study on iodine detection by LPAS and DIAL has been carried out. Its results are promising for methyl iodide, a volatile form of radioiodine, and pave the way for the development of in-situ and stand-off laser sensors for nuclear security. The Laboratory for Methods and Techniques for Nuclear Security, Traceability and Monitoring (FSN-SICNUC-TNMT) applies gamma spectroscopy for monitoring mobile radionuclides in the environment and could use the LPAS and DIAL techniques to support the evaluation and the study of the concentration of relevant radionuclides for nuclear safety and security.
Laser spectroscopy
Photoacoustic technique
Atmosphere lidar
Radioactive iodine
Radionuclide detection
Nuclear safety and security
Spettroscopia laser
Tecnica fotoacustica
Lidar atmosferico
Iodio radioattivo
Rilevazione di radionuclidi
Sicurezza e protezione nucleare
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
RT-2022-02-ENEA.pdf

accesso aperto

Descrizione: Documento completo
Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 2.34 MB
Formato Adobe PDF
2.34 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12079/61681
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact