Il presente rapporto descrive la caratterizzazione di miscele elettrolitiche miste, sviluppate nell’ambito dell’Accordo di Programma ENEA-MSE per celle litio-ione destinate ad applicazioni alle reti elettriche, in semicelle catodiche e anodiche. Queste ultime sono state realizzate utilizzando gli elettrodi costituiti dai materiali attivi LiFePO4 e TiO2, selezionati nel corso delle attività svolte nell’ambito degli Obiettivi A e B, congiuntamente ad elettroliti misti (sviluppati nell’ambito dell’Obiettivo C) non volatili ed ininfiammabili contenenti liquidi ionici. I test elettrochimici, eseguiti a differenti regimi di corrente, hanno mostrato prestazioni, in termini di capacità e cicli di vita, prossime rispetto a quelle esibite in elettroliti organici convenzionali sino a regimi di corrente pari a C/10. Ad elevati regimi di corrente si osserva un decremento in capacità erogata dovuto alla maggiore viscosità degli elettroliti a base di liquidi ionici. È necessario tenere presente che questi risultati si riferiscono a prototipi realizzati in scala di laboratorio (suscettibili di notevole ottimizzazione) che, tuttavia, dimostrano la possibilità di realizzare celle litio-ione ad alta energia ma dotate, al contempo di elevata sicurezza.

Realizzazione e prova di celle complete da laboratorio. Test elettrochimici di miscele elettrolitiche miste in semicelle e celle complete

Appetecchi, G.B.;Prosini, P.P.;Pozio, A.
2012-09

Abstract

Il presente rapporto descrive la caratterizzazione di miscele elettrolitiche miste, sviluppate nell’ambito dell’Accordo di Programma ENEA-MSE per celle litio-ione destinate ad applicazioni alle reti elettriche, in semicelle catodiche e anodiche. Queste ultime sono state realizzate utilizzando gli elettrodi costituiti dai materiali attivi LiFePO4 e TiO2, selezionati nel corso delle attività svolte nell’ambito degli Obiettivi A e B, congiuntamente ad elettroliti misti (sviluppati nell’ambito dell’Obiettivo C) non volatili ed ininfiammabili contenenti liquidi ionici. I test elettrochimici, eseguiti a differenti regimi di corrente, hanno mostrato prestazioni, in termini di capacità e cicli di vita, prossime rispetto a quelle esibite in elettroliti organici convenzionali sino a regimi di corrente pari a C/10. Ad elevati regimi di corrente si osserva un decremento in capacità erogata dovuto alla maggiore viscosità degli elettroliti a base di liquidi ionici. È necessario tenere presente che questi risultati si riferiscono a prototipi realizzati in scala di laboratorio (suscettibili di notevole ottimizzazione) che, tuttavia, dimostrano la possibilità di realizzare celle litio-ione ad alta energia ma dotate, al contempo di elevata sicurezza.
Accumulo di energia elettrica
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Report RdS 2012-247.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 1.75 MB
Formato Adobe PDF
1.75 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12079/6322
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact