Il Target Assembly (TA) di IFMIF a causa della sua esposizione all’alto flusso neutronico deve essere mantenuto almeno una volta l’anno. Tale tipo d’intervento richiede l’uso di sofisticate tecnologie e l’impiego di tecniche di manutenzione remotizzata. La validazione dei tutte le operazioni di manutenzione da eseguire è uno degli aspetti da tenere in considerazione per la conferma che il progetto del TA soddisfa i requisiti propri della manutenzione remotizzata: fattibilità delle operazioni e tempo necessario alla loro esecuzione. Attualmente per tale concetto di TA sono state progettate tutte le procedure di per la sua rimozione e per il suo ricondizionamento. Le attività di test ed ottimizzazione di queste procedure saranno eseguite al CR ENEA Brasimone presso il laboratorio di manutenzione remotizzata “ Divertor Refurbishment Platform” (DRP). A tal fine il laboratorio è stato fornito di nuove funzionalità e dispositivi a completamento di quanto fatto negli anni passati. Sono adesso disponibili tutte le attrezzature per poter eseguire le principali attività di manutenzione ed a breve il laboratorio sarà anche fornito dell’ultimo dispositivo mancante che è quello utilizzato per la pulizia delle superfici a contatto con il litio. Inoltre è stato completato il progetto del prototipo del Target assembly e della sezione della test cell (TC) che sarà utilizzato per la validazione di tutte le operazioni di manutenzione remotizzata. Il rapporto presenta l’area sperimentale della DRP in generale e gli ultimi adeguamenti introdotti per tale attività di validazione.

Rapporto sull'adeguamento dell'area sperimentale destinata alle sperimentazioni full scale in condizioni rappresentative del target IFMIF

Lorenzelli, Luciano;Miccichè, Gioacchino
2012-09

Abstract

Il Target Assembly (TA) di IFMIF a causa della sua esposizione all’alto flusso neutronico deve essere mantenuto almeno una volta l’anno. Tale tipo d’intervento richiede l’uso di sofisticate tecnologie e l’impiego di tecniche di manutenzione remotizzata. La validazione dei tutte le operazioni di manutenzione da eseguire è uno degli aspetti da tenere in considerazione per la conferma che il progetto del TA soddisfa i requisiti propri della manutenzione remotizzata: fattibilità delle operazioni e tempo necessario alla loro esecuzione. Attualmente per tale concetto di TA sono state progettate tutte le procedure di per la sua rimozione e per il suo ricondizionamento. Le attività di test ed ottimizzazione di queste procedure saranno eseguite al CR ENEA Brasimone presso il laboratorio di manutenzione remotizzata “ Divertor Refurbishment Platform” (DRP). A tal fine il laboratorio è stato fornito di nuove funzionalità e dispositivi a completamento di quanto fatto negli anni passati. Sono adesso disponibili tutte le attrezzature per poter eseguire le principali attività di manutenzione ed a breve il laboratorio sarà anche fornito dell’ultimo dispositivo mancante che è quello utilizzato per la pulizia delle superfici a contatto con il litio. Inoltre è stato completato il progetto del prototipo del Target assembly e della sezione della test cell (TC) che sarà utilizzato per la validazione di tutte le operazioni di manutenzione remotizzata. Il rapporto presenta l’area sperimentale della DRP in generale e gli ultimi adeguamenti introdotti per tale attività di validazione.
Fusione nucleare;Progetto ITER
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Report RdS 2012-263.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 759.79 kB
Formato Adobe PDF
759.79 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12079/6388
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact