I principali solventi utilizzati per l’assorbimento della CO2, appartengono alla classe delle ammine e sono impiegati per questo scopo da diversi decenni. L’attività che qui si riferisce, riguarda l’impiego di un nuovo solvente che è stato brevettato da ENEA nel 2011. Questo nuovo solvente è il resorcinolo in soluzione basica. I campi di applicazione di questa nuova soluzione sono confrontabili con quelli delle ammine, sia in termini di temperatura di impiego che di pressione di esercizio. Il resorcinolo in ambiente basico viene convertito in anione che, se è posto a contatto con la CO2, può subire l’attacco in posizione 2 o 4 dell’anello aromatico per formare rispettivamente acido 2,6-di-idrossibenzoico e acido 2,4-di-idrossibenzoico. Questa reazione, nota come reazione di Kolbe-Shmitt è una reazione reversibile che può quindi essere utilmente impiegata per l’assorbimento della CO2 e il successivo rilascio. Durante la nostra attività sono state studiate le condizioni sperimentali per ottenere la carbossilazione nell’intervallo di temperatura 80 °C – 120 °C, e utilizzando pressioni parziali di CO2 che vanno da 0,12 bar a 3 bar. I risultati della reazione di carbossilazione hanno mostrato che si riesce ad ottenere il prodotto desiderato nell’intero intervallo delle temperature testate, purchè la pressione parziale della CO2 sia superiore a 0,2 bar. Le capacità di carico misurate sono paragonabili a quelle con le ammine, e sono superiori al 30%.

Assorbimento di CO2 con soluzioni alcaline di resorcinolo

Barbarossa, Vincenzo
2012-09

Abstract

I principali solventi utilizzati per l’assorbimento della CO2, appartengono alla classe delle ammine e sono impiegati per questo scopo da diversi decenni. L’attività che qui si riferisce, riguarda l’impiego di un nuovo solvente che è stato brevettato da ENEA nel 2011. Questo nuovo solvente è il resorcinolo in soluzione basica. I campi di applicazione di questa nuova soluzione sono confrontabili con quelli delle ammine, sia in termini di temperatura di impiego che di pressione di esercizio. Il resorcinolo in ambiente basico viene convertito in anione che, se è posto a contatto con la CO2, può subire l’attacco in posizione 2 o 4 dell’anello aromatico per formare rispettivamente acido 2,6-di-idrossibenzoico e acido 2,4-di-idrossibenzoico. Questa reazione, nota come reazione di Kolbe-Shmitt è una reazione reversibile che può quindi essere utilmente impiegata per l’assorbimento della CO2 e il successivo rilascio. Durante la nostra attività sono state studiate le condizioni sperimentali per ottenere la carbossilazione nell’intervallo di temperatura 80 °C – 120 °C, e utilizzando pressioni parziali di CO2 che vanno da 0,12 bar a 3 bar. I risultati della reazione di carbossilazione hanno mostrato che si riesce ad ottenere il prodotto desiderato nell’intero intervallo delle temperature testate, purchè la pressione parziale della CO2 sia superiore a 0,2 bar. Le capacità di carico misurate sono paragonabili a quelle con le ammine, e sono superiori al 30%.
Utilizzo pulito combustibili fossili;Cattura e sequestro CO2
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Report RdS 2012-195.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 601.72 kB
Formato Adobe PDF
601.72 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12079/6468
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact