Il presente Rapporto Finale descrive dettagliatamente gli studi e le attività svolte in seno al progetto di ricerca “Design di edifici a energia netta zero alla luce della direttiva europea 2010/31/CE (EPBD Recast) sulla prestazione energetica nell’edilizia GU Europea del 18 giugno 2010 (L153)”. L’attività di approfondimento sull’edificio oggetto di studio, la Leaf House, è stata svolta nell’ambito dei diversi filoni di ricerca di seguito elencati: 1. Analisi dei dati dell’edificio esistente, 2. Redesign dell’edificio esistente, 3. Embodied energy dell’edificio esistente. 4. Partecipazione a gruppi di lavoro internazionali in seno alla task 40 dell’IEA. Gli indicatori sviluppati nel corso dei lavori della Task 40 sono stati applicati al caso studio Leaf House, dimostrandone l’efficacia nell’identificare e descrivere il problema del mismatch. L’approfondimento nell’ambito del redesign dell’edificio ha permesso di stimare dei consistenti risparmi di energia elettrica qualora le soluzioni impiantistiche e tecnologiche venissero implementate. L’analisi LCA ha consentito di stimare l’embodied Energy del sistema edificio-impianto. Saranno presentati nel seguito i risultati di ogni filone di ricerca e le attività svolte e in corso di svolgimento nell’ambito della collaborazione con la task 40 dell’IEA.

Design di edifici a energia netta zero alla luce della Direttiva Europea 2010/31/CE (EPBD recast) sulla prestazione energetica nell'edilizia [GU europea del 18 giugno 2010 (L 153)]

2012

Abstract

Il presente Rapporto Finale descrive dettagliatamente gli studi e le attività svolte in seno al progetto di ricerca “Design di edifici a energia netta zero alla luce della direttiva europea 2010/31/CE (EPBD Recast) sulla prestazione energetica nell’edilizia GU Europea del 18 giugno 2010 (L153)”. L’attività di approfondimento sull’edificio oggetto di studio, la Leaf House, è stata svolta nell’ambito dei diversi filoni di ricerca di seguito elencati: 1. Analisi dei dati dell’edificio esistente, 2. Redesign dell’edificio esistente, 3. Embodied energy dell’edificio esistente. 4. Partecipazione a gruppi di lavoro internazionali in seno alla task 40 dell’IEA. Gli indicatori sviluppati nel corso dei lavori della Task 40 sono stati applicati al caso studio Leaf House, dimostrandone l’efficacia nell’identificare e descrivere il problema del mismatch. L’approfondimento nell’ambito del redesign dell’edificio ha permesso di stimare dei consistenti risparmi di energia elettrica qualora le soluzioni impiantistiche e tecnologiche venissero implementate. L’analisi LCA ha consentito di stimare l’embodied Energy del sistema edificio-impianto. Saranno presentati nel seguito i risultati di ogni filone di ricerca e le attività svolte e in corso di svolgimento nell’ambito della collaborazione con la task 40 dell’IEA.
Settore civile
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
RdS 2012-120.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 984.71 kB
Formato Adobe PDF
984.71 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12079/6515
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact