Il presente documento descrive le procedure di prova adottate per la determinazione della capacità residua di accumulatori al Litio in termini di “second life”. Tali accumulatori al termine del loro primo utilizzo a bordo delle auto elettriche possono essere reimpiegati in applicazioni stazionarie, dove i requisiti prestazionali appaiono meno stringenti. Dopo una breve introduzione sul tema della “second life” in termini di impatto economico e ambientale, è stata definita una procedura di caratterizzazione composta da un ciclo di riferimento ispirato a un tipico impiego stazionario, un ciclo per la valutazione della capacità residua e un ciclo di bilanciamento dello stato di carica. In conclusione è riportato un caso studio che mostra una procedura di test analoga a quella descritta, volta alla caratterizzazione dell’invecchiamento di accumulatori al Litio utilizzati in ambito automobilistico.

Procedure di prova per la determinazione della capacità residua in termini di "second life" degli accumulatori al Li delle auto elettriche

2012

Abstract

Il presente documento descrive le procedure di prova adottate per la determinazione della capacità residua di accumulatori al Litio in termini di “second life”. Tali accumulatori al termine del loro primo utilizzo a bordo delle auto elettriche possono essere reimpiegati in applicazioni stazionarie, dove i requisiti prestazionali appaiono meno stringenti. Dopo una breve introduzione sul tema della “second life” in termini di impatto economico e ambientale, è stata definita una procedura di caratterizzazione composta da un ciclo di riferimento ispirato a un tipico impiego stazionario, un ciclo per la valutazione della capacità residua e un ciclo di bilanciamento dello stato di carica. In conclusione è riportato un caso studio che mostra una procedura di test analoga a quella descritta, volta alla caratterizzazione dell’invecchiamento di accumulatori al Litio utilizzati in ambito automobilistico.
Accumulo di energia elettrica
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Report RdS 2012-251.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 3.52 MB
Formato Adobe PDF
3.52 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12079/6605
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact