This report examines the phenomenon of telework in the Italian public sector. It assesses the incidence of telework across the different kind of public administrations, with a particular focus on the gender distribution and teleworkers roles. The comparison of the administrations' performances shows that the widespread failure to organize telework is mainly due to the cultural approaches of the management weakly orientated to innovation. The ability to manage telework is higher where the working rules are more flexible and target oriented. The analysis also shows the female gender predominance and the middle - high professionalism of the workers who opt for teleworking.

Il rapporto esamina il telelavoro nel pubblico impiego analizzandone, in relazione alle diverse tipologie di amministrazioni che lo hanno adottato, il grado di diffusione, la distribuzione per genere e le caratteristiche professionali. Dal confronto tra i risultati conseguiti delle amministrazioni sono emersi elementi che indicano, fra le principali cause della scarsa diffusione del telelavoro nel pubblico impiego, scelte gestionali dettate da orientamenti culturali poco inclini all’innovazione. La capacità organizzativa del telelavoro appare migliore nei contesti in cui le regole sono più flessibili e orientate alla verifica degli obiettivi. Dall’analisi risulta inoltre la marcata prevalenza femminile nella distribuzione per genere e la professionalità medio-alta del personale che opta per il telelavoro.

I numeri del telelavoro nel pubblico impiego. Il ricorso al telelavoro nella PA: entità e caratteristiche

Penna, Marina
2016

Abstract

Il rapporto esamina il telelavoro nel pubblico impiego analizzandone, in relazione alle diverse tipologie di amministrazioni che lo hanno adottato, il grado di diffusione, la distribuzione per genere e le caratteristiche professionali. Dal confronto tra i risultati conseguiti delle amministrazioni sono emersi elementi che indicano, fra le principali cause della scarsa diffusione del telelavoro nel pubblico impiego, scelte gestionali dettate da orientamenti culturali poco inclini all’innovazione. La capacità organizzativa del telelavoro appare migliore nei contesti in cui le regole sono più flessibili e orientate alla verifica degli obiettivi. Dall’analisi risulta inoltre la marcata prevalenza femminile nella distribuzione per genere e la professionalità medio-alta del personale che opta per il telelavoro.
This report examines the phenomenon of telework in the Italian public sector. It assesses the incidence of telework across the different kind of public administrations, with a particular focus on the gender distribution and teleworkers roles. The comparison of the administrations' performances shows that the widespread failure to organize telework is mainly due to the cultural approaches of the management weakly orientated to innovation. The ability to manage telework is higher where the working rules are more flexible and target oriented. The analysis also shows the female gender predominance and the middle - high professionalism of the workers who opt for teleworking.
Pubblica amministrazione;Telelavoro;Distribuzione per genere
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
RT-2016-11-ENEA.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 2.32 MB
Formato Adobe PDF
2.32 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12079/6739
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact