The availability of information on the state of conservation of artworks quickly and as complete as possible can represent a great advantage for the optimization of the conservation and restoration actions. To this aim, the use of specific laser-based techniques as diagnostic tools can be particularly advantageous in the field of Cultural Heritage. Several prototypes based on laser techniques have been developed at ENEA and applied to analyse different kinds of artworks from different points of view, as structural modification, or chemical degradation. In this work, in the frame of the COBRA (Conservation of Cultural Heritage through Radiation and Enabling Technologies) project, funded by Lazio Region, ancient Egyptian artifacts have been studied by LIF (Laser Induced Fluorescence) Scanning systems to reveal the presence of materials due to previous restoration actions, following the indication of the restorers, in order to optimize the incoming restoration work.

La disponibilità di informazioni più complete possibili sullo stato di conservazione delle opere d’arte in tempi rapidi può rappresentare un grande vantaggio per l’ottimizzazione delle azioni di conservazione e restauro. A tale scopo, l’uso di specifiche tecniche laser come strumenti diagnostici può risultare particolarmente vantaggioso nel campo dei Beni Culturali. Diversi prototipi basati su tecniche laser sono stati sviluppati all’ENEA ed applicati per analizzare differenti tipi di opere d’arte da diversi punti di vista, dalle modifiche strutturali al degrado chimico. In questo lavoro, nell’ambito del progetto COBRA (Conservazione di beni Culturali mediante radiazione e tecnologie abilitanti) finanziato dalla Regione Lazio, alcuni antichi reperti Egizi sono stati studiati mediante sistemi LIF (Laser Induced Fluorescence) a scansione per indagare, seguendo le indicazioni dei restauratori, la presenza di materiali dovuta a precedenti azioni di restauro al fine di ottimizzare il successivo lavoro di restauro.

Campagna di misure LIF su reperti antichi di origine egizia

Spizzichino, V.;Caneve, L.
2019-05

Abstract

La disponibilità di informazioni più complete possibili sullo stato di conservazione delle opere d’arte in tempi rapidi può rappresentare un grande vantaggio per l’ottimizzazione delle azioni di conservazione e restauro. A tale scopo, l’uso di specifiche tecniche laser come strumenti diagnostici può risultare particolarmente vantaggioso nel campo dei Beni Culturali. Diversi prototipi basati su tecniche laser sono stati sviluppati all’ENEA ed applicati per analizzare differenti tipi di opere d’arte da diversi punti di vista, dalle modifiche strutturali al degrado chimico. In questo lavoro, nell’ambito del progetto COBRA (Conservazione di beni Culturali mediante radiazione e tecnologie abilitanti) finanziato dalla Regione Lazio, alcuni antichi reperti Egizi sono stati studiati mediante sistemi LIF (Laser Induced Fluorescence) a scansione per indagare, seguendo le indicazioni dei restauratori, la presenza di materiali dovuta a precedenti azioni di restauro al fine di ottimizzare il successivo lavoro di restauro.
The availability of information on the state of conservation of artworks quickly and as complete as possible can represent a great advantage for the optimization of the conservation and restoration actions. To this aim, the use of specific laser-based techniques as diagnostic tools can be particularly advantageous in the field of Cultural Heritage. Several prototypes based on laser techniques have been developed at ENEA and applied to analyse different kinds of artworks from different points of view, as structural modification, or chemical degradation. In this work, in the frame of the COBRA (Conservation of Cultural Heritage through Radiation and Enabling Technologies) project, funded by Lazio Region, ancient Egyptian artifacts have been studied by LIF (Laser Induced Fluorescence) Scanning systems to reveal the presence of materials due to previous restoration actions, following the indication of the restorers, in order to optimize the incoming restoration work.
LIF;Imaging;Beni culturali;Fluorescenza indotta da laser
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
RT-2019-08-ENEA.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 2.15 MB
Formato Adobe PDF
2.15 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12079/6840
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact