Il presente documento descrive la metodologia sviluppata per la definizione dei Criteri Ambientali Minimi (CAM) per il Green Public Procurement (GPP) di materiali da costruzione. nata nell'ambito del Piano d'Azione Nazionale per la sostenibilità ambientale dei consumi della pubblica amministrazione (Decreto interministeriale dell' 11 aprile 2008. pubblicato sulla G.U. n. 107 dell'8 maggio 2008). Il PAN GPP ha infatti identificato, tra le altre, la categoria dei prodotti da costruzione prioritaria di intervento per la definizione dei criteri ambientali da inserire nei bandi delle pubbliche amministrazione. Per la definizione dei CAM per tali prodotti il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM) ha istituito un gruppo di lavoro, coordinato da ENEA, che vede coinvolti esperti scientifici (Istituti ed Enti di Ricerca, Università) e produttori (Confindustria, Associazioni di categoria), al fine di garantire sia la scientificità che l'effettiva applicabilità dei criteri al mercato.

Valutazione ambientale dei materiali e prodotti per le costruzioni: definizione di una metodologia per la definizione dei Criteri Ambientali Minimi per la Green Public Procurement

Dominici, A.
2010-07-27

Abstract

Il presente documento descrive la metodologia sviluppata per la definizione dei Criteri Ambientali Minimi (CAM) per il Green Public Procurement (GPP) di materiali da costruzione. nata nell'ambito del Piano d'Azione Nazionale per la sostenibilità ambientale dei consumi della pubblica amministrazione (Decreto interministeriale dell' 11 aprile 2008. pubblicato sulla G.U. n. 107 dell'8 maggio 2008). Il PAN GPP ha infatti identificato, tra le altre, la categoria dei prodotti da costruzione prioritaria di intervento per la definizione dei criteri ambientali da inserire nei bandi delle pubbliche amministrazione. Per la definizione dei CAM per tali prodotti il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM) ha istituito un gruppo di lavoro, coordinato da ENEA, che vede coinvolti esperti scientifici (Istituti ed Enti di Ricerca, Università) e produttori (Confindustria, Associazioni di categoria), al fine di garantire sia la scientificità che l'effettiva applicabilità dei criteri al mercato.
Rapporto tecnico;Valutazione di impatto ambientale;Valutazione del ciclo di vita;Sviluppo sostenibile;Gestione ambientale
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12079/7227
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact