L'attività riguarda la simulazione di un progetto di reattore modulare integrale di piccola taglia moderato e refrigerato ad acqua leggera, Due sono i principali obbiettivi perseguiti: 1) la qualifica del modello RELAP5/Mod3.3 utilizzato per le simulazioni e 2) alcuni studi preliminari riguardanti la risposta del progetto di impianto ad un ipotetico scenario di station blackout, Il documento si articola in sette capitoli di cui il primo, iutrcduttivo, riporta l'ambito nel quale l'attività va inquadrata, gli obiettivi e la struttura del presente report. L'ultimo capitolo riguarda le osservazioni conclusive dell'attività svolta. Il secondo ed il terzo capitolo si focalizzano sul progetto del reattore modulare integrale di piccola taglia preso a riferimento (MASLWR) e sull'apparecchiatura sperimentale progettata, costruita ed esercita ad Oregon State Uuiveristy (OSU), che ne rappresenta il modello scalato (1:254 in volume), Il quarto capitolo descrive il modello messo a punto con il codice RELAP5/Mod3.3 per la simulazioue dell'apparecchiatura sperimentale. I risultati della simulazione di due transitori (circolazione naturale e loss of feed water flow sono stati ottenuti sulla base delle specifiche dei due test e, successivamente, confrontati con i dati disponibili messi a disposizione da OSU. L'analisi dei risultati (riportata nel capitolo quinto) ha consentito di dimostrare che il codice ha la capacità di predire i fenomeni termoidraulici rilevanti e di concludere sulla sua affidabilità delle simulazioni relative ad un ipotetico transitorio di station blackout. Pertanto il modello RELAP5 è stato impiegato per effettuare alcune investigazioni deterministiche di sicurezza relative alla riposta del sistema OSU-MASLWR a fronte di uno station blackout completo. I risultati preliminari consentono di dimostrare la potenzialità di tale progetto a resistere per oltre 7 giorni in completa assenza di potenza "onsite" ed "offsite", grazie alla relativa bassa densità di potenza e grande riserva d'acqua.

Deterministic safety analysis of Station Blackout postulated accident on the basis of the SMR simulator MASLWR

Del Nevo, Alessandro
2012

Abstract

L'attività riguarda la simulazione di un progetto di reattore modulare integrale di piccola taglia moderato e refrigerato ad acqua leggera, Due sono i principali obbiettivi perseguiti: 1) la qualifica del modello RELAP5/Mod3.3 utilizzato per le simulazioni e 2) alcuni studi preliminari riguardanti la risposta del progetto di impianto ad un ipotetico scenario di station blackout, Il documento si articola in sette capitoli di cui il primo, iutrcduttivo, riporta l'ambito nel quale l'attività va inquadrata, gli obiettivi e la struttura del presente report. L'ultimo capitolo riguarda le osservazioni conclusive dell'attività svolta. Il secondo ed il terzo capitolo si focalizzano sul progetto del reattore modulare integrale di piccola taglia preso a riferimento (MASLWR) e sull'apparecchiatura sperimentale progettata, costruita ed esercita ad Oregon State Uuiveristy (OSU), che ne rappresenta il modello scalato (1:254 in volume), Il quarto capitolo descrive il modello messo a punto con il codice RELAP5/Mod3.3 per la simulazioue dell'apparecchiatura sperimentale. I risultati della simulazione di due transitori (circolazione naturale e loss of feed water flow sono stati ottenuti sulla base delle specifiche dei due test e, successivamente, confrontati con i dati disponibili messi a disposizione da OSU. L'analisi dei risultati (riportata nel capitolo quinto) ha consentito di dimostrare che il codice ha la capacità di predire i fenomeni termoidraulici rilevanti e di concludere sulla sua affidabilità delle simulazioni relative ad un ipotetico transitorio di station blackout. Pertanto il modello RELAP5 è stato impiegato per effettuare alcune investigazioni deterministiche di sicurezza relative alla riposta del sistema OSU-MASLWR a fronte di uno station blackout completo. I risultati preliminari consentono di dimostrare la potenzialità di tale progetto a resistere per oltre 7 giorni in completa assenza di potenza "onsite" ed "offsite", grazie alla relativa bassa densità di potenza e grande riserva d'acqua.
Rapporto tecnico;Sistemi nucleari innovativi;Simulazione numerica con codice di sistema RELAP5;Analisi di sicurezza
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
NNFISS-LP2-085.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 6.3 MB
Formato Adobe PDF
6.3 MB Adobe PDF Visualizza/Apri
RdS-2012-014 Frontespizio.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 82.4 kB
Formato Adobe PDF
82.4 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12079/7421
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact