Per poter adempiere allo studio dei fenomeni di corrosione e controllo dell’ossigeno disciolto in sistemi stagnati e/o semi stagnanti di ridotte dimensioni, è stata allestita un’area munita di banchi da laboratorio costituiti in materiali resistenti alle elevate temperature e posti sotto cappe aspiranti sui quali sono stati posizionati forni a muffola e particolari devices o capsule sperimentali studiate per poter simulare al loro interno le condizioni di esercizio del fluido refrigerante (HLM).

Implementazione del laboratorio della chimica del piombo

Antonelli, Andrea
2013-09-24

Abstract

Per poter adempiere allo studio dei fenomeni di corrosione e controllo dell’ossigeno disciolto in sistemi stagnati e/o semi stagnanti di ridotte dimensioni, è stata allestita un’area munita di banchi da laboratorio costituiti in materiali resistenti alle elevate temperature e posti sotto cappe aspiranti sui quali sono stati posizionati forni a muffola e particolari devices o capsule sperimentali studiate per poter simulare al loro interno le condizioni di esercizio del fluido refrigerante (HLM).
Rapporto tecnico;Tecnologia dei metalli liquidi;Tecnologia del piombo;Generation IV reactors
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Rds-2013-043.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 3.76 MB
Formato Adobe PDF
3.76 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12079/7656
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact