Per poter adempiere allo studio dei fenomeni di corrosione e controllo dell’ossigeno disciolto in sistemi stagnati e/o semi stagnanti di ridotte dimensioni, è stata allestita un’area munita di banchi da laboratorio costituiti in materiali resistenti alle elevate temperature e posti sotto cappe aspiranti sui quali sono stati posizionati forni a muffola e particolari devices o capsule sperimentali studiate per poter simulare al loro interno le condizioni di esercizio del fluido refrigerante (HLM).

Implementazione del laboratorio della chimica del piombo

Antonelli, Andrea
2013

Abstract

Per poter adempiere allo studio dei fenomeni di corrosione e controllo dell’ossigeno disciolto in sistemi stagnati e/o semi stagnanti di ridotte dimensioni, è stata allestita un’area munita di banchi da laboratorio costituiti in materiali resistenti alle elevate temperature e posti sotto cappe aspiranti sui quali sono stati posizionati forni a muffola e particolari devices o capsule sperimentali studiate per poter simulare al loro interno le condizioni di esercizio del fluido refrigerante (HLM).
Rapporto tecnico;Tecnologia dei metalli liquidi;Tecnologia del piombo;Generation IV reactors
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Rds-2013-043.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 3.76 MB
Formato Adobe PDF
3.76 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12079/7656
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact