In continuità con le attività dei precedenti Piani Triennali e della prima annualità del PAR 2012-2014, sono proseguite le attività di sviluppo e monitoraggio di metodologie che interessano trasversalmente aree essenziali e imprescindibili per le attività nucleari nazionali residue, ivi incluso lo sviluppo di reattori di nuova generazione: valutazioni di resistenza alla proliferazione e protezione fisica, security e interfaccia con la safety, e altri elementi di sostenibilità del ciclo del combustibile. In particolare è continuata la partecipazione ai gruppi di lavoro GIF Proliferation Resistance and Physical Protection (PR&PP-WG) e IAEA-INPRO (collaborative research project PROSA), e l’applicazione della metodologia GIF PR&PP a reattori di nuova generazione. Nel contesto NEA e IAEA, è continuato il nostro contributo all’approccio metodologico per valutazioni di sostenibilità del ciclo del combustibile e analisi di opzioni di cicli avanzati. Nel quadro della ricerca di nuovi possibili indicatori per la sostenibilità del ciclo del combustibile, si è confrontata la radiotossicità a lungo termine dei rifiuti del combustibile con quella di ampi volumi di terreno attorno al deposito geologico. A livello internazionale, il Nuclear Security Summit di marzo a l’Aia ha rappresentato il momento topico, ma non è stato l’unico evento significativo. Sono continuate le attività, già iniziate nella precedente annualità, sull’interfaccia tra safety e security, con riferimento ai fattori scatenanti (sabotaggio o incidente) e conseguenze.

Resistenza alla Proliferazione, Nuclear Security e Sostenibilità del Ciclo del Combustibile

Guglielmelli, Antonio;Rocchi, Federico;Petrovich, Carlo;Glinatsis, Georgios;Padoani, Franca
2014-09-16

Abstract

In continuità con le attività dei precedenti Piani Triennali e della prima annualità del PAR 2012-2014, sono proseguite le attività di sviluppo e monitoraggio di metodologie che interessano trasversalmente aree essenziali e imprescindibili per le attività nucleari nazionali residue, ivi incluso lo sviluppo di reattori di nuova generazione: valutazioni di resistenza alla proliferazione e protezione fisica, security e interfaccia con la safety, e altri elementi di sostenibilità del ciclo del combustibile. In particolare è continuata la partecipazione ai gruppi di lavoro GIF Proliferation Resistance and Physical Protection (PR&PP-WG) e IAEA-INPRO (collaborative research project PROSA), e l’applicazione della metodologia GIF PR&PP a reattori di nuova generazione. Nel contesto NEA e IAEA, è continuato il nostro contributo all’approccio metodologico per valutazioni di sostenibilità del ciclo del combustibile e analisi di opzioni di cicli avanzati. Nel quadro della ricerca di nuovi possibili indicatori per la sostenibilità del ciclo del combustibile, si è confrontata la radiotossicità a lungo termine dei rifiuti del combustibile con quella di ampi volumi di terreno attorno al deposito geologico. A livello internazionale, il Nuclear Security Summit di marzo a l’Aia ha rappresentato il momento topico, ma non è stato l’unico evento significativo. Sono continuate le attività, già iniziate nella precedente annualità, sull’interfaccia tra safety e security, con riferimento ai fattori scatenanti (sabotaggio o incidente) e conseguenze.
Metodologie;Sistemi nucleari innovativi;Ciclo del combustibile;Non proliferazione;Safety;Security;Energia nucleare
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
ADPFISS-LP1-028.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 7.63 MB
Formato Adobe PDF
7.63 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12079/7709
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact