Il presente lavoro ha come obiettivo lo studio delle tematiche relative alla strumentazione neutronica di monitoraggio dei reattori LFR (Lead Fast Reactor), evidenziando criticità della strumentazione commercialmente disponibile e proponendo miglioramenti e soluzioni innovative al fine di ottimizzare l’efficacia e l’adeguatezza delle tecnologie di rivelazione. Tale studio deve necessariamente affiancare la fase di progetto del reattore cosicché la strumentazione prevista possa essere efficacemente integrata con le soluzioni progettuali previste. Il reattore dimostrativo ALFRED, preso come riferimento, è stato completato in ogni sua parte, consentendo un calcolo più verosimile di spettri neutronici e gamma nelle posizioni d'interesse per l'installazione degli strumenti. La strumentazione commercialmente disponibile (camere a fissione e SPND) si è dimostrata non completamente adeguata alle esigenze di monitoraggio del reattore studiato, evidenziando la necessità di studiare soluzioni progettuali innovative che siano corredate anche da esperienze sperimentali in flussi neutronici veloci. Si è fornita una concettualizzazione delle innovazioni applicabili alla strumentazione di tipo SPND a risposta pronta, delineando disegni innovativi che saranno approfonditamente studiati nel prosieguo del lavoro. La disponibilità del reattore TAPIRO di ENEA Casaccia può consentire lo studio delle principali caratteristiche di prestazione degli strumenti commerciali ed innovativi, consentendo di acquisire una preziosa esperienza sperimentale.

Studio teorico-sperimentale di un SPND commerciale per applicazioni a reattori raffreddati al piombo

Lepore, Luigi
2015-09-25

Abstract

Il presente lavoro ha come obiettivo lo studio delle tematiche relative alla strumentazione neutronica di monitoraggio dei reattori LFR (Lead Fast Reactor), evidenziando criticità della strumentazione commercialmente disponibile e proponendo miglioramenti e soluzioni innovative al fine di ottimizzare l’efficacia e l’adeguatezza delle tecnologie di rivelazione. Tale studio deve necessariamente affiancare la fase di progetto del reattore cosicché la strumentazione prevista possa essere efficacemente integrata con le soluzioni progettuali previste. Il reattore dimostrativo ALFRED, preso come riferimento, è stato completato in ogni sua parte, consentendo un calcolo più verosimile di spettri neutronici e gamma nelle posizioni d'interesse per l'installazione degli strumenti. La strumentazione commercialmente disponibile (camere a fissione e SPND) si è dimostrata non completamente adeguata alle esigenze di monitoraggio del reattore studiato, evidenziando la necessità di studiare soluzioni progettuali innovative che siano corredate anche da esperienze sperimentali in flussi neutronici veloci. Si è fornita una concettualizzazione delle innovazioni applicabili alla strumentazione di tipo SPND a risposta pronta, delineando disegni innovativi che saranno approfonditamente studiati nel prosieguo del lavoro. La disponibilità del reattore TAPIRO di ENEA Casaccia può consentire lo studio delle principali caratteristiche di prestazione degli strumenti commerciali ed innovativi, consentendo di acquisire una preziosa esperienza sperimentale.
Reattori di ricerca;Generation IV reactors;Rapporto tecnico;Neutronica
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
ADPFISS-LP2-089.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 6.77 MB
Formato Adobe PDF
6.77 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12079/7843
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact