Questo documento riassume il lavoro svolto per il terzo obiettivo della task A.1 della Linea Progettuale 2 dell’Accordo di Programma tra ENEA e MiSE (AdP PAR2015 LP2 A.1_c). Nella progettazione di nocciolo di un reattore nucleare è fondamentale la validazione degli strumenti di analisi utilizzati per la caratterizzazione delle configurazioni oggetto di studio. Facendo riferimento ai sistemi veloci refrigerati a piombo, è al momento scarsa l’attività di validazione delle metodologie e dei codici di analisi neutronica, mentre svariate attività sono state svolte in passato per gli strumenti di analisi termoidraulica. Per questo motivo è stata pianificata un’attività estensiva di validazione che si articola sui tre anni dell’AdP, avvalendosi dei risultati delle prove sperimentali effettuate in due reattori nucleari di ricerca a potenza zero: - VENUS-F, presso il centro ricerche SCK•CEN (Belgio); - LR-0, presso il centro ricerche CV-Řež (Repubblica Ceca). In questa prima annualità sono state effettuate attività su entrambi i fronti, e specificamente: - è stata progettata e realizzata una sezione di prova per il reattore LR-0 e sono stati messi a punto i modelli di calcolo stocastici per la riproduzione dei risultati delle prove sperimentali previste in tale reattore; - sono state riprodotte alcune condizioni realizzate sperimentalmente nel reattore VENUS-F, durante il progetto EURATOM FP7 FREYA in una configurazione di nocciolo rappresentativa del LFR, e sono stati interpretati alcuni risultati ottenuti con tali prove. Lo strumento impiegato per l’analisi delle prove sperimentali nel reattore VENUS-F è il codice neutronico deterministico ERANOS, per mezzo del quale: - è stata svolta un’analisi di sensitività ed incertezza per il fattore di moltiplicazione efficace, in aggiunta ad uno studio preliminare di alcuni coefficienti di reattività e dei principali parametri cinetici; - è stata eseguita una valutazione del rapporto calcolo-esperimento per alcuni indici di spettro e per l’anti-reattività inserita dalla barra di controllo di maggiore interesse.

Results of the validation campaign of neutronic codes and reccomandations for the correct application to LFR systems

Grasso, Giacomo;Sarotto, Massimo
2016

Abstract

Questo documento riassume il lavoro svolto per il terzo obiettivo della task A.1 della Linea Progettuale 2 dell’Accordo di Programma tra ENEA e MiSE (AdP PAR2015 LP2 A.1_c). Nella progettazione di nocciolo di un reattore nucleare è fondamentale la validazione degli strumenti di analisi utilizzati per la caratterizzazione delle configurazioni oggetto di studio. Facendo riferimento ai sistemi veloci refrigerati a piombo, è al momento scarsa l’attività di validazione delle metodologie e dei codici di analisi neutronica, mentre svariate attività sono state svolte in passato per gli strumenti di analisi termoidraulica. Per questo motivo è stata pianificata un’attività estensiva di validazione che si articola sui tre anni dell’AdP, avvalendosi dei risultati delle prove sperimentali effettuate in due reattori nucleari di ricerca a potenza zero: - VENUS-F, presso il centro ricerche SCK•CEN (Belgio); - LR-0, presso il centro ricerche CV-Řež (Repubblica Ceca). In questa prima annualità sono state effettuate attività su entrambi i fronti, e specificamente: - è stata progettata e realizzata una sezione di prova per il reattore LR-0 e sono stati messi a punto i modelli di calcolo stocastici per la riproduzione dei risultati delle prove sperimentali previste in tale reattore; - sono state riprodotte alcune condizioni realizzate sperimentalmente nel reattore VENUS-F, durante il progetto EURATOM FP7 FREYA in una configurazione di nocciolo rappresentativa del LFR, e sono stati interpretati alcuni risultati ottenuti con tali prove. Lo strumento impiegato per l’analisi delle prove sperimentali nel reattore VENUS-F è il codice neutronico deterministico ERANOS, per mezzo del quale: - è stata svolta un’analisi di sensitività ed incertezza per il fattore di moltiplicazione efficace, in aggiunta ad uno studio preliminare di alcuni coefficienti di reattività e dei principali parametri cinetici; - è stata eseguita una valutazione del rapporto calcolo-esperimento per alcuni indici di spettro e per l’anti-reattività inserita dalla barra di controllo di maggiore interesse.
Neutronica;Reattori nucleari veloci;Rapporto tecnico
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
ADPFISS-LP2-115.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 2.69 MB
Formato Adobe PDF
2.69 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12079/7925
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact