Nell’ambito dell’attività PAR 2016 in sinergia con i progetti H2020 SESAME e MYRTHE si è costruita ed installata la sezione di prova HERO. Tale sezione di prova rappresenta, in scala, il progetto di riferimento del generatore di vapore dell’LFR. Inoltre, in ambito PAR 2015, sono state sviluppate e documentate le nodalizzazioni dell’impianto CIRCE/HERO con i codici RELAP5/Mod3.3 e RELAP5-3D©. Il presente report è un contributo alla progettazione della campagna sperimentale CIRCE/HERO, rilevante per la validazione di codici di sistema e CFD. L’attività è estata condotta utilizzando il codice RELAP5-3D, modificato dall’Università di Roma per adeguare le proprietà termofisiche del LBE con quelle più aggiornate e riconosciute internazionalmente (i.e. OECD/NEA). Lo scopo è di progettare un esperimento che riproduca la transizione da circolazione forzata a circolazione naturale. Dapprima sono state fatte delle analisi al fine di determinare le migliori condizioni iniziali per il transitorio. Successivamente, è stato valutata la dinamica del sistema, in condizioni di potenza di decadimento e circolazione naturale, al variare della portata d’acqua del secondario tra 0-20% della portata nominale.

Analisi di pre-test della campagna sperimentale CIRCE/HERO con codici di sistema

Tarantino, Mariano;Del Nevo, Alessandro
2017-12-01

Abstract

Nell’ambito dell’attività PAR 2016 in sinergia con i progetti H2020 SESAME e MYRTHE si è costruita ed installata la sezione di prova HERO. Tale sezione di prova rappresenta, in scala, il progetto di riferimento del generatore di vapore dell’LFR. Inoltre, in ambito PAR 2015, sono state sviluppate e documentate le nodalizzazioni dell’impianto CIRCE/HERO con i codici RELAP5/Mod3.3 e RELAP5-3D©. Il presente report è un contributo alla progettazione della campagna sperimentale CIRCE/HERO, rilevante per la validazione di codici di sistema e CFD. L’attività è estata condotta utilizzando il codice RELAP5-3D, modificato dall’Università di Roma per adeguare le proprietà termofisiche del LBE con quelle più aggiornate e riconosciute internazionalmente (i.e. OECD/NEA). Lo scopo è di progettare un esperimento che riproduca la transizione da circolazione forzata a circolazione naturale. Dapprima sono state fatte delle analisi al fine di determinare le migliori condizioni iniziali per il transitorio. Successivamente, è stato valutata la dinamica del sistema, in condizioni di potenza di decadimento e circolazione naturale, al variare della portata d’acqua del secondario tra 0-20% della portata nominale.
Termoidraulica dei reattori nucleari;Generation IV reactors;Tecnologia del piombo;Rapporto tecnico
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
ADPFISS-LP2-151.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 2.27 MB
Formato Adobe PDF
2.27 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12079/8015
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact