Il Servizio di Dosimetria dell'Istituto di Radioprotezione dell'ENEA fornisce, da circa vent'anni, dosimetri di CR-39 per la dosimetria dei neutroni veloci.L'esperienza sviluppata in questi anni nelle tecniche di sviluppo e lettura dei rivelatori, ha permesso successivi miglioramenti delle procedure utilizzate ai fini di una maggiore accuratezza ed efficienza.Il presente lavoro si propone di illustrare l' implementazione di un sistema di lettura automatico per dosimetri di CR-39 per neutroni veloci, recentemente sviluppato e realizzato all'Istituto di radioprotezione dell 'ENEA, nella routine del Servizio Dosimetrico. Il nuovo sistema, basato su di un software di Visione automatica della National Instruments, oltre a rendere più rapida e riproducibile la procedura di lettura, permette di migliorare la valutazione delle dosi in termini di accuratezza e di prestazioni nel campo delle basse dosi. Il sistema è dotato, sia di algoritmi di analisi geometrica delle tracce, sia di algoritmi per la correzione della dipendenza energetica della risposta e la discriminazione delle tracce di fondo.Al termine della realizzazione del sistema è stato avviata la sua introduzione nella routine del servizio di dosimetria. Ciò costituisce il delicato ed importante anello di congiunzione fra l'attività di ricerca e l'attività di routine di dosimetria, che comporta il passaggio dalla fase prototipale e/o sperimentale alla fase di routine, caratterizzata da tempi, numeri, tipo di misure ben diversi da quelli studiati durante gli studi e le ricerche. Ciò comporta l'effettuazione di una serie di procedure e verifiche, raramente descritte in letteratura e qui riportate, fondamentali per l'implementazione reale dei risultati degli studi e l'effettivo miglioramento della qualità del servizio fornito.Il presente lavoro illustra, inoltre il confronto delle prestazioni del nuovo sistema con quelle del sistema semi-automatico fino ad ora in uso, sulla base delle misure di routine di un periodo di controllo del servizio di dosimetria.

Implementazione di un sistema di lettura automatico per dosimetri per neutroni veloci di CR-39 nel servizio di dosimetria dell'Istituto di Radioprotezione dell'ENEA

Fantuzzi, E.;Mariotti, F.;Morelli, B.
2003-09-17

Abstract

Il Servizio di Dosimetria dell'Istituto di Radioprotezione dell'ENEA fornisce, da circa vent'anni, dosimetri di CR-39 per la dosimetria dei neutroni veloci.L'esperienza sviluppata in questi anni nelle tecniche di sviluppo e lettura dei rivelatori, ha permesso successivi miglioramenti delle procedure utilizzate ai fini di una maggiore accuratezza ed efficienza.Il presente lavoro si propone di illustrare l' implementazione di un sistema di lettura automatico per dosimetri di CR-39 per neutroni veloci, recentemente sviluppato e realizzato all'Istituto di radioprotezione dell 'ENEA, nella routine del Servizio Dosimetrico. Il nuovo sistema, basato su di un software di Visione automatica della National Instruments, oltre a rendere più rapida e riproducibile la procedura di lettura, permette di migliorare la valutazione delle dosi in termini di accuratezza e di prestazioni nel campo delle basse dosi. Il sistema è dotato, sia di algoritmi di analisi geometrica delle tracce, sia di algoritmi per la correzione della dipendenza energetica della risposta e la discriminazione delle tracce di fondo.Al termine della realizzazione del sistema è stato avviata la sua introduzione nella routine del servizio di dosimetria. Ciò costituisce il delicato ed importante anello di congiunzione fra l'attività di ricerca e l'attività di routine di dosimetria, che comporta il passaggio dalla fase prototipale e/o sperimentale alla fase di routine, caratterizzata da tempi, numeri, tipo di misure ben diversi da quelli studiati durante gli studi e le ricerche. Ciò comporta l'effettuazione di una serie di procedure e verifiche, raramente descritte in letteratura e qui riportate, fondamentali per l'implementazione reale dei risultati degli studi e l'effettivo miglioramento della qualità del servizio fornito.Il presente lavoro illustra, inoltre il confronto delle prestazioni del nuovo sistema con quelle del sistema semi-automatico fino ad ora in uso, sulla base delle misure di routine di un periodo di controllo del servizio di dosimetria.
Protezione dalle radiazioni ionizzanti
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12079/4052
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact