This report aims to assess the potential availability of biomass/by-product, for the national territory and their publication on the WebGis ENEA portal "Atlante delle Biomasse". The need to carry out this activity derives from the challenges that the legislator has set itself. In fact, the European Union, by 2050, intends to be a prosperous, modern, competitive and decarbonised economy in which the bioeconomy is strongly encouraged. A key role in addressing these challenges can be played by the use of biomass as a raw material to produce renewable energy, chemicals and biofuels. The provision of national biomass databases is a requirement of the new EU directive on renewable energy. The da- tabases presented in this report have been obtained through a methodology previously validated in ENEA and recently updated. This work shows the national availability for the year 2018 of the cereal straws, the pruning of fruit trees, olive trees, grapevines, dried fruit shells, citrus pulp, pomace resulting from the milling of olives for oil and marc from the grape-wine chain. All the data processed, including data from previous years, have been published on the WebGis portal “Atlante delle Biomasse”. The portal was developed in order to provide all stakeholders a decision support tool on the availability and geographical distribution of biomass. The analysis carried out shows that the biomass most pre- sent on a national scale is cereal straw, with about 14330 kilo tons of dry matter per year (ktss/year) followed by pruning waste, with about 2264 ktss/year. The third prevalent biomass is marc, with a po- tential availability of about 824 ktss/year, followed by pomace with 424 ktss/year, vegetable oil with 322 kt/year, citrus pulp with 302 ktss/year and the shells of dried fruit with 118 ktss/year. The 2018 data confirm the trends acquired in the previous period. Part of the work presented in this report was carried out within the REBIOCHEM project (funded by the National Operational Program "Research and Competitiveness" 2007-2013-PONREC).

Questo rapporto ha come obiettivo quello di valutare la disponibilità potenziale di biomasse/sotto- prodotto, per il territorio nazionale e la loro pubblicazione sul portale WebGis ENEA “Atlante delle Biomasse”. La necessità di svolgere tale attività deriva dalle sfide che il legislatore si è posto. Infatti l’Unione Europea punta da una transizione entro il 2050 verso un’economia decarbonizzata in cui viene fortemente incentivata la bioeconomia, ovvero un’economia basata sull’utilizzo sostenibile di risorse naturali rinnovabili e la loro trasformazione in intermedi o prodotti finali cosiddetti “biobased “. Un ruolo fondamentale per affrontare tali sfide può essere svolto dall’uso delle biomasse come materia prima per produrre energia rinnovabile, prodotti chimici e biocarburanti. La dotazione di banche dati nazionali sulle biomasse è un requisito della nuova direttiva UE sulle energie rinnovabili. I database presentati nel presente report sono stati ottenuti attraverso una metodologia precedentemente vali- data in ENEA ed aggiornata di recente. Nel presente lavoro viene riportata la disponibilità nazionale per l’anno 2018 delle paglie di cereali, le potature di alberi da frutto, di ulivo, di vite, i gusci di frutta secca, il pastazzo degli agrumi, la sansa derivante dalla molitura delle olive da olio e la vinaccia derivante dalla filiera uva-vino. Tutti i dati elaborati, compresi i dati degli anni precedenti, sono stati pub- blicati sul portale WebGis “Atlante delle Biomasse”. Il portale è stato sviluppato al fine di fornire a tutti gli stakeholder uno strumento di supporto decisionale sulla disponibilità e distribuzione geografica delle biomasse. Dall’analisi svolta si evince che la biomassa maggiormente presente a scala nazio- nale è la paglia di cereali, con circa 14.330 chilo tonnellate di sostanza secca all’anno (ktss/anno) seguita dagli scarti di potature, con circa 2.264 ktss/anno. La terza biomassa prevalente è la vinaccia, con una potenziale disponibilità di circa 824 ktss/anno, segue la sansa con 424 ktss/anno, l’olio vegetale con 322 kt/anno, il pastazzo di agrumi con 302 ktss/anno e i gusci di frutta secca con 118 ktss/anno. I dati al 2018 confermano gli andamenti acquisiti nel periodo precedente. Parte del lavoro presentato nel presente report è stato svolto nell’ambito del progetto REBIOCHEM (finanziato dal Programma Operativo Nazionale "Ricerca e Competitività" 2007-2013-PONREC).

Valutazione disponibilità biomasse agro-industriali a livello nazionale e loro pubblicazione sul portale Webgis atlante delle biomasse

Pierro, N.;Giocoli, A.;Motola, V.;Dipinto, S.
2021

Abstract

Questo rapporto ha come obiettivo quello di valutare la disponibilità potenziale di biomasse/sotto- prodotto, per il territorio nazionale e la loro pubblicazione sul portale WebGis ENEA “Atlante delle Biomasse”. La necessità di svolgere tale attività deriva dalle sfide che il legislatore si è posto. Infatti l’Unione Europea punta da una transizione entro il 2050 verso un’economia decarbonizzata in cui viene fortemente incentivata la bioeconomia, ovvero un’economia basata sull’utilizzo sostenibile di risorse naturali rinnovabili e la loro trasformazione in intermedi o prodotti finali cosiddetti “biobased “. Un ruolo fondamentale per affrontare tali sfide può essere svolto dall’uso delle biomasse come materia prima per produrre energia rinnovabile, prodotti chimici e biocarburanti. La dotazione di banche dati nazionali sulle biomasse è un requisito della nuova direttiva UE sulle energie rinnovabili. I database presentati nel presente report sono stati ottenuti attraverso una metodologia precedentemente vali- data in ENEA ed aggiornata di recente. Nel presente lavoro viene riportata la disponibilità nazionale per l’anno 2018 delle paglie di cereali, le potature di alberi da frutto, di ulivo, di vite, i gusci di frutta secca, il pastazzo degli agrumi, la sansa derivante dalla molitura delle olive da olio e la vinaccia derivante dalla filiera uva-vino. Tutti i dati elaborati, compresi i dati degli anni precedenti, sono stati pub- blicati sul portale WebGis “Atlante delle Biomasse”. Il portale è stato sviluppato al fine di fornire a tutti gli stakeholder uno strumento di supporto decisionale sulla disponibilità e distribuzione geografica delle biomasse. Dall’analisi svolta si evince che la biomassa maggiormente presente a scala nazio- nale è la paglia di cereali, con circa 14.330 chilo tonnellate di sostanza secca all’anno (ktss/anno) seguita dagli scarti di potature, con circa 2.264 ktss/anno. La terza biomassa prevalente è la vinaccia, con una potenziale disponibilità di circa 824 ktss/anno, segue la sansa con 424 ktss/anno, l’olio vegetale con 322 kt/anno, il pastazzo di agrumi con 302 ktss/anno e i gusci di frutta secca con 118 ktss/anno. I dati al 2018 confermano gli andamenti acquisiti nel periodo precedente. Parte del lavoro presentato nel presente report è stato svolto nell’ambito del progetto REBIOCHEM (finanziato dal Programma Operativo Nazionale "Ricerca e Competitività" 2007-2013-PONREC).
This report aims to assess the potential availability of biomass/by-product, for the national territory and their publication on the WebGis ENEA portal "Atlante delle Biomasse". The need to carry out this activity derives from the challenges that the legislator has set itself. In fact, the European Union, by 2050, intends to be a prosperous, modern, competitive and decarbonised economy in which the bioeconomy is strongly encouraged. A key role in addressing these challenges can be played by the use of biomass as a raw material to produce renewable energy, chemicals and biofuels. The provision of national biomass databases is a requirement of the new EU directive on renewable energy. The da- tabases presented in this report have been obtained through a methodology previously validated in ENEA and recently updated. This work shows the national availability for the year 2018 of the cereal straws, the pruning of fruit trees, olive trees, grapevines, dried fruit shells, citrus pulp, pomace resulting from the milling of olives for oil and marc from the grape-wine chain. All the data processed, including data from previous years, have been published on the WebGis portal “Atlante delle Biomasse”. The portal was developed in order to provide all stakeholders a decision support tool on the availability and geographical distribution of biomass. The analysis carried out shows that the biomass most pre- sent on a national scale is cereal straw, with about 14330 kilo tons of dry matter per year (ktss/year) followed by pruning waste, with about 2264 ktss/year. The third prevalent biomass is marc, with a po- tential availability of about 824 ktss/year, followed by pomace with 424 ktss/year, vegetable oil with 322 kt/year, citrus pulp with 302 ktss/year and the shells of dried fruit with 118 ktss/year. The 2018 data confirm the trends acquired in the previous period. Part of the work presented in this report was carried out within the REBIOCHEM project (funded by the National Operational Program "Research and Competitiveness" 2007-2013-PONREC).
Bioeconomy
Bioenergy
Biorefineries
By-product
Bioeconomia
Bioenergia
Bioraffinerie
Sottoprodotti
Webgis
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
RT-2021-04-ENEA.pdf

accesso aperto

Descrizione: Documento completo
Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 3.61 MB
Formato Adobe PDF
3.61 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12079/56881
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact