Fruits and vegetables are afflicted by economically important postharvest diseases. In this study some antagonistic microrganisms against fungal diseases during fruits storage were evaluated. The antagonist activity of Pichia guilliermondii, Pichia anomala and Bacillus subtilis strains was tested against Penicillium digitatum on citrus fruits and Botrytis cinerea on strawberries and grape fruits. The fruits were treated with cell suspensions of P. guilliermondii (107 CFU/ml) and with cell-free culture fluid of B. subtilis. After treatment, the fruits were artificially inoculated with conidial suspensions of the pathogens (104-105 conidia/ml). All fruits were stored at 20 °C and 90 % relative humidity and their quality was assessed daily for the development of rots. Three replicates of each treatment were done and the data were statistically analysed using analysis of va riance. For citrus fruits, strawberry and grape fruits treated with B. subtilis supernatant it was observed a percentages of infected fruits of 20%, 34%, and 15%, respectively. Concerning the citrus fruits, namely strawberry and grape fruits treated with yeast cell suspensions, it was observed a percentages of infected fruits of 15% , 56% and 40%, respectively. The percentage of infected fruits in the control test was 100 %. HPLC analysis of the supernatant from the B. subtilis culture indicated an high amount of iturin. It belongs to a category of bioactive compounds, biosurfactants, that are well known for a wide spectrum of antifungal activity.

I prodotti ortofrutticoli sono caratterizzati da un’elevata deperibilità soprattutto durante la fase del post-raccolta. In questo lavoro sono state condotte delle ricerca volte a valutare l’efficacia di alcuni microrganismi antagonisti per contrastare e limitare l’insorgenza di malattie fungine che interessano la frutta durante la fase di conservazione e trasporto. Sono stati saggiati i lieviti Pichia guilliermondii ceppo CTR-2 e Pichia anomala ceppo GR-2001 ed un batterio Bacillus subtilis ceppo ET-1 contro Penicillium digitatum su frutti di mandarino e contro Botrytis cinerea su frutti di fragola ed uva. I frutti sono stati trattati con sospensioni cellulari del lievito (107 CFU/ml) e con il supernatante ottenuto dalla crescita di B. subtilis in coltura liquida agitata. In seguito, i frutti sono stati artificialmente inoculati con sospensioni conidiche dei patogeni (104 conidi/ml) e incubati a 20 °C con un’umidità relativa del 90%. Alla comparsa dei sintomi è stato rilevato il numero dei frutti con marciumi ed i dati sono stati sottoposti ad elaborazione statistica mediante analisi della varianza. Le percentuali di frutti infetti delle tesi protette con il supernatante di B. subtilis e con la sospensione cellulare di P . guilliermondii, sono state rispettivamente, su mandarino del 20% e 15%, su fragola del 34% e 56% e su uva 15% e 40%. La percentuale di frutti infetti nelle tesi testimoni è risultata di circa il 100%. Dall’analisi HPLC del supernatante di B. subtilis ottenuto dalla coltura in High Medium broth è stata individuata una elevata quantità di iturina: noto metabolita secondario ad attività antifungina.

Impiego di antagonisti microbici nella lotta contro i marciumi della frutta in post-raccolta nell'ambito del progetto ORTOFRULOG

Canese, Stefano;De Bari, I.;Liuzzi, Federico;Albergo, Roberto;Palazzo, Salvatore;Balducchi, Roberto;Trupo, Mario;Ambrico, Alfredo
2015

Abstract

I prodotti ortofrutticoli sono caratterizzati da un’elevata deperibilità soprattutto durante la fase del post-raccolta. In questo lavoro sono state condotte delle ricerca volte a valutare l’efficacia di alcuni microrganismi antagonisti per contrastare e limitare l’insorgenza di malattie fungine che interessano la frutta durante la fase di conservazione e trasporto. Sono stati saggiati i lieviti Pichia guilliermondii ceppo CTR-2 e Pichia anomala ceppo GR-2001 ed un batterio Bacillus subtilis ceppo ET-1 contro Penicillium digitatum su frutti di mandarino e contro Botrytis cinerea su frutti di fragola ed uva. I frutti sono stati trattati con sospensioni cellulari del lievito (107 CFU/ml) e con il supernatante ottenuto dalla crescita di B. subtilis in coltura liquida agitata. In seguito, i frutti sono stati artificialmente inoculati con sospensioni conidiche dei patogeni (104 conidi/ml) e incubati a 20 °C con un’umidità relativa del 90%. Alla comparsa dei sintomi è stato rilevato il numero dei frutti con marciumi ed i dati sono stati sottoposti ad elaborazione statistica mediante analisi della varianza. Le percentuali di frutti infetti delle tesi protette con il supernatante di B. subtilis e con la sospensione cellulare di P . guilliermondii, sono state rispettivamente, su mandarino del 20% e 15%, su fragola del 34% e 56% e su uva 15% e 40%. La percentuale di frutti infetti nelle tesi testimoni è risultata di circa il 100%. Dall’analisi HPLC del supernatante di B. subtilis ottenuto dalla coltura in High Medium broth è stata individuata una elevata quantità di iturina: noto metabolita secondario ad attività antifungina.
Fruits and vegetables are afflicted by economically important postharvest diseases. In this study some antagonistic microrganisms against fungal diseases during fruits storage were evaluated. The antagonist activity of Pichia guilliermondii, Pichia anomala and Bacillus subtilis strains was tested against Penicillium digitatum on citrus fruits and Botrytis cinerea on strawberries and grape fruits. The fruits were treated with cell suspensions of P. guilliermondii (107 CFU/ml) and with cell-free culture fluid of B. subtilis. After treatment, the fruits were artificially inoculated with conidial suspensions of the pathogens (104-105 conidia/ml). All fruits were stored at 20 °C and 90 % relative humidity and their quality was assessed daily for the development of rots. Three replicates of each treatment were done and the data were statistically analysed using analysis of va riance. For citrus fruits, strawberry and grape fruits treated with B. subtilis supernatant it was observed a percentages of infected fruits of 20%, 34%, and 15%, respectively. Concerning the citrus fruits, namely strawberry and grape fruits treated with yeast cell suspensions, it was observed a percentages of infected fruits of 15% , 56% and 40%, respectively. The percentage of infected fruits in the control test was 100 %. HPLC analysis of the supernatant from the B. subtilis culture indicated an high amount of iturin. It belongs to a category of bioactive compounds, biosurfactants, that are well known for a wide spectrum of antifungal activity.
Iturina;Controllo biologico;Post-raccolta;Antagonisti microbici
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
RT-2015-31-ENEA.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 4.41 MB
Formato Adobe PDF
4.41 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12079/6726
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact