The report presents the results of the survey carried out on a small sample of workers who chose to work from home as established by the recent ENEA regulation on teleworking. Teleworking, such as in other sectors of public sector, is involving a relatively limited share of male and female workers. The employees who participated in the survey, on a voluntary basis, answered an online questionnaire and to a telephone interview conducted through the use of a guided questions scheme. The survey was focused mainly on the analysis of the individual dimension, from the motivations that led to the decision to work at home, to the analysis of the changes in the personal and professional lives due to the new organization of work. The results show a widespread satisfaction for the improvement of quality of life and job performance. Working at home leads to a greater autonomy and more efficiency, and increases personal motivations. Some mobility information related to the previous working period have been collected. The distance to the workplace, the average travel time, the vehicle used for moving from and to the workplace, are used to know, though only as a matter of illustration, the amount of avoided emissions and saved fuel. A specific section is devoted to the analysis of how is functioning teleworking model in ENEA, especially the technological tools provided to employees and the organization of time working. These elements are useful information to improve and make more effective the future organization of teleworking in the public sector.

Il rapporto illustra i risultati dell’indagine effettuata su un campione di lavoratori ENEA che nel 2014 ha scelto di partecipare alla sperimentazione sul telelavoro. Il telelavoro è stato introdotto in ENEA solo negli ultimi due anni, analogamente a quanto avvenuto in altre realtà della Pubblica Amministrazione e coinvolge ancora una quota piuttosto limitata di lavoratrici e lavoratori. Hanno partecipato, su base volontaria, 25 persone che hanno risposto ad un questionario online e ad un colloquio telefonico condotto seguendo uno schema guidato di domande. L’indagine si è orientata soprattutto verso l’analisi della dimensione individuale, dalle motivazioni che hanno determinato la scelta di lavorare da casa all’analisi delle ricadute della nuova organizzazione del lavoro sulla vita personale e professionale. I risultati mettono in evidenza una diffusa soddisfazione per il miglioramento della qualità della vita e della prestazione lavorativa, che si caratterizza per essere più autonoma, più efficiente e con un aumento della motivazione personale. Sono state inoltre raccolte domande relative alla mobilità del lavoratore prima del cambiamento prodotto dal telelavoro, come ad esempio la distanza casa-lavoro, il tempo medio di percorrenza, il mezzo utilizzato per lo spostamento. L’insieme di tali dati consente di ricostruire il quadro, peraltro solo indicativo, dato il numero esiguo del campione, delle emissioni evitate e del carburante risparmiato. Una sezione a parte è rivolta all’analisi del funzionamento del telelavoro in ENEA, degli strumenti tecnologici forniti ai dipendenti, della articolazione dell’orario di lavoro e dei permessi. Sono state tratte utili indicazioni operative finalizzate a migliorare e rendere più efficace l’organizzazione futura del telelavoro all’interno dell’ente di ricerca.

Il telelavoro in ENEA. Analisi e valutazione della prima fase

Penna, Marina;Lucibello, Serena;Felici, Bruna
2016

Abstract

Il rapporto illustra i risultati dell’indagine effettuata su un campione di lavoratori ENEA che nel 2014 ha scelto di partecipare alla sperimentazione sul telelavoro. Il telelavoro è stato introdotto in ENEA solo negli ultimi due anni, analogamente a quanto avvenuto in altre realtà della Pubblica Amministrazione e coinvolge ancora una quota piuttosto limitata di lavoratrici e lavoratori. Hanno partecipato, su base volontaria, 25 persone che hanno risposto ad un questionario online e ad un colloquio telefonico condotto seguendo uno schema guidato di domande. L’indagine si è orientata soprattutto verso l’analisi della dimensione individuale, dalle motivazioni che hanno determinato la scelta di lavorare da casa all’analisi delle ricadute della nuova organizzazione del lavoro sulla vita personale e professionale. I risultati mettono in evidenza una diffusa soddisfazione per il miglioramento della qualità della vita e della prestazione lavorativa, che si caratterizza per essere più autonoma, più efficiente e con un aumento della motivazione personale. Sono state inoltre raccolte domande relative alla mobilità del lavoratore prima del cambiamento prodotto dal telelavoro, come ad esempio la distanza casa-lavoro, il tempo medio di percorrenza, il mezzo utilizzato per lo spostamento. L’insieme di tali dati consente di ricostruire il quadro, peraltro solo indicativo, dato il numero esiguo del campione, delle emissioni evitate e del carburante risparmiato. Una sezione a parte è rivolta all’analisi del funzionamento del telelavoro in ENEA, degli strumenti tecnologici forniti ai dipendenti, della articolazione dell’orario di lavoro e dei permessi. Sono state tratte utili indicazioni operative finalizzate a migliorare e rendere più efficace l’organizzazione futura del telelavoro all’interno dell’ente di ricerca.
The report presents the results of the survey carried out on a small sample of workers who chose to work from home as established by the recent ENEA regulation on teleworking. Teleworking, such as in other sectors of public sector, is involving a relatively limited share of male and female workers. The employees who participated in the survey, on a voluntary basis, answered an online questionnaire and to a telephone interview conducted through the use of a guided questions scheme. The survey was focused mainly on the analysis of the individual dimension, from the motivations that led to the decision to work at home, to the analysis of the changes in the personal and professional lives due to the new organization of work. The results show a widespread satisfaction for the improvement of quality of life and job performance. Working at home leads to a greater autonomy and more efficiency, and increases personal motivations. Some mobility information related to the previous working period have been collected. The distance to the workplace, the average travel time, the vehicle used for moving from and to the workplace, are used to know, though only as a matter of illustration, the amount of avoided emissions and saved fuel. A specific section is devoted to the analysis of how is functioning teleworking model in ENEA, especially the technological tools provided to employees and the organization of time working. These elements are useful information to improve and make more effective the future organization of teleworking in the public sector.
Conciliazione tempi di vita e di lavoro;Telelavoro
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
RT-2016-26-ENEA.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 5.71 MB
Formato Adobe PDF
5.71 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12079/6754
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact