A large set of atmospheric parameters relevant for climate are measured at the ENEA Station for Climate Observations of Lampedusa (35.52° N, 12.63° E). The peculiar conditions of the central Mediterranean, often affected by transport of Saharan dust characterized by high optical thickness values, as well as by other different aerosol types of natural (marine particles, volcanic emissions, forest fires) or anthropic (ship emissions, continental industrial/urban emissions) origin, make Lampedusa a site particularly relevant to investigate the role played by aerosol on the budget of solar and infrared radiation. Within the RITMARE - The Italian Research for the Sea - Flagship Project,Coordinated by the National Research Council and funded by the Ministry of Education, University and Research, a multifilter rotating shadowband radiometer (MFR-7) has been installed at the Institute for Coastal Marine Environment (IAMC/CNR) of the Capo Granitola Research Center (Campobello di Mazara - TP, 37.57 ° N, 12.66 ° E). These measurements are an important integration of those collected at Lampedusa, adding a new observation point North of the Sicily Channel. The new measurments made at Capo Granitola in particular allow the investigation of Saharan dust transport events in the Central Mediterranean and towards Sicily, and help identifying the associated PM air quality standard exceedances.

Presso la Stazione ENEA di Osservazioni Climatiche di Lampedusa (35.52°N, 12.63°E) vengono effettuate misurazioni di numerosi parametri atmosferici di interesse climatico. Le peculiari condizioni del Mediterraneo centrale, spesso interessato da fenomeni di trasporto di polveri Sahariane caratterizzati da elevati valori di spessore ottico, e influenzato da diversi altri tipi di aerosol di origine naturale (aerosol marino, emissioni vulcaniche, incendi) o antropica (emissioni da navi, inquinamento continentale o urbano) rendono Lampedusa un sito particolarmente rilevante per studi sul ruolo giocato dall’aerosol atmosferico sul bilancio della radiazione solare ed infrarossa. Nell’ambito del progetto Bandiera RITMARE - La Ricerca Italiana per il Mare - coordinato dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e finanziato dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca è stato installato un radiometro multifiltro a banda rotante (MFR – 7) presso la sede dell’Istituto per l’Ambiente Marino Costiero (IAMC) del CNR di Capo Granitola (Campobello di Mazara- TP), latitudine 37.57° N, longitudine 12.66°E. Tali misurazioni integrano quelle effettuate a Lampedusa e permettono di avere un secondo punto di osservazioni a Nord del canale di Sicilia. Le misure effettuate a Capo Granitola, in particolare, permettono di studiare i fenomeni di trasporto delle polveri Sahariane nel Mediterraneo centrale e sulla Sicilia, e di identificare i casi di superamento della soglia di concentrazione di PM10 ad essi associati.

Misure di spessore ottico dell'aerosol ed irradianza solare con multifilter rotating shadowband radiometer (MFR-7) lungo la costa meridionale della Sicilia

Pace, G.;Meloni, D.;Di Sarra, A.;Sferlazzo, D.;Piacentino, S.;Monteleone, F.;Bommarito, C.;Anello, F.
2018

Abstract

Presso la Stazione ENEA di Osservazioni Climatiche di Lampedusa (35.52°N, 12.63°E) vengono effettuate misurazioni di numerosi parametri atmosferici di interesse climatico. Le peculiari condizioni del Mediterraneo centrale, spesso interessato da fenomeni di trasporto di polveri Sahariane caratterizzati da elevati valori di spessore ottico, e influenzato da diversi altri tipi di aerosol di origine naturale (aerosol marino, emissioni vulcaniche, incendi) o antropica (emissioni da navi, inquinamento continentale o urbano) rendono Lampedusa un sito particolarmente rilevante per studi sul ruolo giocato dall’aerosol atmosferico sul bilancio della radiazione solare ed infrarossa. Nell’ambito del progetto Bandiera RITMARE - La Ricerca Italiana per il Mare - coordinato dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e finanziato dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca è stato installato un radiometro multifiltro a banda rotante (MFR – 7) presso la sede dell’Istituto per l’Ambiente Marino Costiero (IAMC) del CNR di Capo Granitola (Campobello di Mazara- TP), latitudine 37.57° N, longitudine 12.66°E. Tali misurazioni integrano quelle effettuate a Lampedusa e permettono di avere un secondo punto di osservazioni a Nord del canale di Sicilia. Le misure effettuate a Capo Granitola, in particolare, permettono di studiare i fenomeni di trasporto delle polveri Sahariane nel Mediterraneo centrale e sulla Sicilia, e di identificare i casi di superamento della soglia di concentrazione di PM10 ad essi associati.
A large set of atmospheric parameters relevant for climate are measured at the ENEA Station for Climate Observations of Lampedusa (35.52° N, 12.63° E). The peculiar conditions of the central Mediterranean, often affected by transport of Saharan dust characterized by high optical thickness values, as well as by other different aerosol types of natural (marine particles, volcanic emissions, forest fires) or anthropic (ship emissions, continental industrial/urban emissions) origin, make Lampedusa a site particularly relevant to investigate the role played by aerosol on the budget of solar and infrared radiation. Within the RITMARE - The Italian Research for the Sea - Flagship Project,Coordinated by the National Research Council and funded by the Ministry of Education, University and Research, a multifilter rotating shadowband radiometer (MFR-7) has been installed at the Institute for Coastal Marine Environment (IAMC/CNR) of the Capo Granitola Research Center (Campobello di Mazara - TP, 37.57 ° N, 12.66 ° E). These measurements are an important integration of those collected at Lampedusa, adding a new observation point North of the Sicily Channel. The new measurments made at Capo Granitola in particular allow the investigation of Saharan dust transport events in the Central Mediterranean and towards Sicily, and help identifying the associated PM air quality standard exceedances.
Radiometro MFRSR;Siti osservativi marini;Spessore ottico dell'aerosol
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
RT-2018-05-ENEA.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 3.51 MB
Formato Adobe PDF
3.51 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12079/6819
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact