The present work aims to provide an assessment of soil erosion by means of the RUSLE model combined with different interpolation methods, in a Region of Italy where soil information is lacking and soil erosion risk is overlooked in land policies. The work concerns an area 4,000 km2 wide in the southern part of Latium (central Italy) and is based on simplified procedures for RUSLE factors calculation and on available rainfall, soil, land-cover and elevation data archives. The model results are shown in a map displaying that most of the area is characterized by very low or negligible soil erosion rates, on the average. Major soil loss affects areas on the central mountain ridge and inland areas with strong relief. On the average, the soil loss rate amounts to 44.4 Mg ha-1 year-1. Given the lack of field observations to validate the modelled erosion rates, the map just can give an idea of the potential impact of erosion processes. Notwithstanding this limitation, the present work can support policy making in regional management and planning. The map will be updated once new information and details will be available.

Il Lazio risulta ancora carente nell'informazione pedologica. Nonostante la frammentarietà dei dati tuttora disponibili, col presente lavoro abbiamo inteso testare l'operabilità del modello RUSLE e di alcune tecniche di interpolazione e simulazione geostatistica nell'area del Lazio meridionale p.p., per un'estensione areale di circa 4000 km2, nella prospettiva di poter estendere la stessa metodologia all'intera regione e contribuire alla messa a punto di strumenti conoscitivi utili per la pianificazione regionale. Il lavoro si è basato su dati pluviometrici, pedologici, plano-altimetrici e di uso e copertura del suolo contenuti in pubblicazioni scientifiche e database disponibili sul web. È stata anche condotta una campagna speditiva di campionamento dei suoli nell'area dei monti Lepini, Ausoni ed Aurunci al fine di colmare la carenza di dati in quell'area. La carta finale della perdita di suolo, intesa come valore medio su scala pluriennale, ottenuta dalla combinazione dei layer cartografici corrispondenti ai singoli fattori della RUSLE, mostra valori contenuti nei limiti di accettabilità (< 10 Mg ha-1 anno-1) nelle aree delle pianure costiere e intermontane mentre evidenzia valori crescenti e maggiormente significativi sui versanti delle aree collinari e montane, dove assumono valori superiori a 200 Mg ha-1 anno-1. Il valore medio dell'erosione riferito all'intera area risulta pari a 44.4 Mg ha-1 anno-1. Pur in mancanza di osservazioni dirette con le quali tentare di effettuare una validazione dei risultati ottenuti, i valori riportati sono comunque indicativi per una valutazione di prima approssimazione alla scala sub-regionale. Ulteriori approfondimenti ed aggiornamenti della carta prodotta saranno possibili una volta disponibili nuove informazioni e dettagli.

Soil Erosion Estimate in Southern Latium (Central Italy) Using RUSLE and Geostatistical Techniques

Sciortino, Maurizio;Crovato, Cinzia;Peloso, Alessandro;Zini, Alessandro;Verrubbi, Vladimiro;Grauso, Sergio
2015

Abstract

Il Lazio risulta ancora carente nell'informazione pedologica. Nonostante la frammentarietà dei dati tuttora disponibili, col presente lavoro abbiamo inteso testare l'operabilità del modello RUSLE e di alcune tecniche di interpolazione e simulazione geostatistica nell'area del Lazio meridionale p.p., per un'estensione areale di circa 4000 km2, nella prospettiva di poter estendere la stessa metodologia all'intera regione e contribuire alla messa a punto di strumenti conoscitivi utili per la pianificazione regionale. Il lavoro si è basato su dati pluviometrici, pedologici, plano-altimetrici e di uso e copertura del suolo contenuti in pubblicazioni scientifiche e database disponibili sul web. È stata anche condotta una campagna speditiva di campionamento dei suoli nell'area dei monti Lepini, Ausoni ed Aurunci al fine di colmare la carenza di dati in quell'area. La carta finale della perdita di suolo, intesa come valore medio su scala pluriennale, ottenuta dalla combinazione dei layer cartografici corrispondenti ai singoli fattori della RUSLE, mostra valori contenuti nei limiti di accettabilità (< 10 Mg ha-1 anno-1) nelle aree delle pianure costiere e intermontane mentre evidenzia valori crescenti e maggiormente significativi sui versanti delle aree collinari e montane, dove assumono valori superiori a 200 Mg ha-1 anno-1. Il valore medio dell'erosione riferito all'intera area risulta pari a 44.4 Mg ha-1 anno-1. Pur in mancanza di osservazioni dirette con le quali tentare di effettuare una validazione dei risultati ottenuti, i valori riportati sono comunque indicativi per una valutazione di prima approssimazione alla scala sub-regionale. Ulteriori approfondimenti ed aggiornamenti della carta prodotta saranno possibili una volta disponibili nuove informazioni e dettagli.
The present work aims to provide an assessment of soil erosion by means of the RUSLE model combined with different interpolation methods, in a Region of Italy where soil information is lacking and soil erosion risk is overlooked in land policies. The work concerns an area 4,000 km2 wide in the southern part of Latium (central Italy) and is based on simplified procedures for RUSLE factors calculation and on available rainfall, soil, land-cover and elevation data archives. The model results are shown in a map displaying that most of the area is characterized by very low or negligible soil erosion rates, on the average. Major soil loss affects areas on the central mountain ridge and inland areas with strong relief. On the average, the soil loss rate amounts to 44.4 Mg ha-1 year-1. Given the lack of field observations to validate the modelled erosion rates, the map just can give an idea of the potential impact of erosion processes. Notwithstanding this limitation, the present work can support policy making in regional management and planning. The map will be updated once new information and details will be available.
Erosion;Spatial interpolation;Soil;GIS
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
RT-2015-22-ENEA.pdf

accesso aperto

Licenza: Creative commons
Dimensione 3.59 MB
Formato Adobe PDF
3.59 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12079/6719
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact